non-fungible tokens

Non-fungible tokens: 3 modi per usarli in un evento

Gli NFT, o “Non-fungible tokens”, sono degli asset che utilizzano la tecnologia di crittografia propria della blockchain e degli smart contracts, in grado di attestare la proprietà di un qualsiasi oggetto digitale (immagini, video, brani). 

Esistono due tipologie di token: fungibili e non fungibili. I primi sono interscambiabili tra loro, ovvero possono essere scambiati tra individui senza nessun probema: un esempio sono i Bitcoin. I secondi (ovvero gli NFT), non possono essere scambiati con nessun’altra tipologia di token digitale in quanto rappresentativi di qualcosa di unico che non può essere sostituito. 

In questo articolo ti riporteremo alcuni esempi di come gli NFT possono essere utilizzati per portare al settore degli eventi un valore aggiunto.

1. Biglietti virtuali

Grazie all’utilizzo della blockchain, i biglietti dei tuoi eventi possono essere digitalizzati, portando un vantaggio sia per il venditore che per l’acquirente. Il processo di vendita e acquisto viene reso più snello dal momento che i ticket vengono acquistati tramite le tecnologie messe a disposizione e quindi non più come avveniva tradizionalmente, presso le biglietterie. Chi ne trae vantaggio è anche l’organizzatore dell’evento che, grazie alle caratteristiche proprie dei non-fungible tokens, ha la possibilità di mantenere il diritto di proprietà su ogni biglietto venduto. In relazione a ciò, si aggiunge il fatto che i token digitali non possono essere falsificati in quanto non replicabili e unici nel loro genere: in questo modo si pone un freno alla contraffazione. 

2. Gamification e non-fungible tokens

Quante volte vi è capitato di conservare il biglietto di un concerto, del cinema, di una mostra o di qualsiasi altro evento?

Oggi, grazie alla gamification e ai non-fungible tokens, questa abitudine non servirà più solo per mantenere vivo il ricordo di quell’esperienza, ma anche per ottenere dei vantaggi esclusivi.

L’utilizzo dei ticket digitali consente, infatti, di sfruttare i benefici della gamification applicata agli eventi. Si possono mettere in atto delle strategie di rewards: con l’acquisto del biglietto virtuale si può dare il diritto all’acquirente di entrare a far parte di un concorso a premi oppure di consentire l’accesso esclusivo ad altri eventi e, ancora, di accumulare dei punti. Questo spingerà gli utenti ad acquistare i ticket online conservandoli in un luogo sicuro, così da accumulare più punti e infine ottenere in cambio il tanto atteso premio.

3. Metaverso

A oggi è già possibile essere proiettati nel futuro: si può creare il proprio avatar e acquistare un lotto in una realtà virtuale molto simile al mondo reale. E, proprio come accade nella vita reale, è possibile compiere una miriade di azioni e si può addirittura partecipare a eventi virtuali, per questo motivo le aziende sono spronate a creare manifestazioni nel metaverso: gli utenti otterranno il diritto di alla partecipazione, dietro pagamento di un ticket. Inoltre, si possono fornire agli ospiti gadget e premi sotto forma di NTF. I fortunati vincitori potranno ricevere prodotti unici in omaggio oppure accedere a sconti e articoli in anteprima.

Perché acquistare i non-fungible tokens?

Oltre a portare i vantaggi esclusivi sopraindicati, questi strumenti permettono il contatto diretto con gli organizzatori. L’acquisto di ticket NFT consente ai clienti di rivolgersi direttamente all’organizzatore dell’evento in caso di necessità. Questo è possibile in quanto l’adozione dei ticket non-fungibili prevede la quasi assenza di intermediari, favorendo una relazione one-to-one.

Questo tipo di biglietti non sono solamente funzionali alla partecipazione all’evento, ma possono diventare collezionabili. Dal momento in cui si possiede un NFT si è titolari anche dei diritti su di esso che rappresentano un vero e proprio valore artistico. Se l’NFT acquistato è legato anche a particolari vantaggi e benefit il token, oltre a essere unico nel suo genere, sarà anche prezioso.

Gli NFT hanno anche la capacità di alimentare la community di un brand, questo perché dal momento in cui sei titolare di un asset digitale, fai automaticamente parte di quel gruppo di posseditori. Ricordiamo che, grazie a esse, le aziende migliorano l’interazione con i propri clienti e non solo: le comunità favoriscono le relazioni, aiutano le persone a risolvere i propri problemi o dubbi e spesso sono gli stessi consumatori a supportare quelli in difficoltà. In questo modo aumenta la brand awareness e l’ingaggio di nuovi utenti.

Conclusioni

In conclusione possiamo affermare che i non-fungible tokens, grazi ai vantaggi in essi contenuti, contribuiscono a rendere personalizzata e diretta la relazione tra cliente e brand. Inoltre, Il tema trattato è molto attuale e in costante crescita. Nei prossimi anni il metaverso sarà più reale di quanto possiamo immaginare. L’utilizzo delle nuove tecnologie e degli asset digitali è di supporto anche al settore degli eventi, favorendo non pochi benefici alle aziende che possono semplificare le loro attività quotidiane e migliorare sempre di più la relazione con i propri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

quattro + 8 =

Social Media

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla nostra Newsletter settimanale

Richiedi ora la demo gratuita