I vantaggi dell’indoor navigation per Fiere e Congressi: Mai più senza

I vantaggi dell’indoor navigation per Fiere e Congressi: Mai più senza

Indoor navigation
Se stai apprezzando il contenuto fallo sapere anche ai tuoi amici

Ti è mai capitato di vedere alcuni visitatori completamente smarriti nel cercare uno stand all’interno dei grandi padiglioni fieristici? O in qualità di organizzatore hai mai sentito l’esigenza di capire quali sono i corridoi più percorsi o dove tendono a fermarsi di più le centinaia di persone che partecipano al tuo evento?  

Da queste e ulteriori esigenze nasce l’indoor navigation per Fiere e Congressi. Ma in cosa consiste e in cosa può fare davvero la differenza? Vediamo insieme quali sono i molteplici vantaggi offerti per i visitatori, per gli espositori, e non ultimo, per l’ente organizzativo. 

Per il visitatore, in primis, significa avere sul proprio smartphone un vero e proprio navigatore in grado di aiutarlo nel pianificare senza stress la propria giornata in fiera e farsi guidare così direttamente verso lo stand di suo interesse.

Agli espositori, consente invece di ottenere la profilazione dei visitatori e di migliorare la propria visibilità implementando operazioni di marketing di prossimità. Sarà possibile, per esempio, inviare notifiche o informazioni agli utenti che si avvicinano all’area espositiva. 

Per l’ente fieristico, infine, significa non solo vendere un servizio aggiuntivo ma anche la possibilità di tracciare il posizionamento e di raccogliere dati personali relativi ai partecipanti. 

In considerazione del periodo in cui stiamo vivendo, non va poi dimenticato il beneficio enorme che questa tecnologia può apportare in termini di sicurezza, organizzazione di garanzia nell’evitare assembramenti. 

Per fornire tutti questi vantaggi Letzfair ha integrato la sua app con un sistema di navigazione interna. Si tratta di una soluzione semplice ed efficace, ideale per lasciarsi trasportare verso quell’innovazione digitale di cui il settore fieristico non può più farne a meno. 

La nostra esperienza al congresso Mondiale di Cardiologia tenutosi a Parigi in una struttura di 120 mila metri quadri ci è servita per ottenere maggiori indicazioni e verificare direttamente sul campo l’efficacia di questa tecnologia innovativa. 

Ultimi articoli:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *